previous arrow
next arrow
Slider

Come effettuare i versamenti

Pubblicato da admin il

 

 

 


 

Il fondo CILCA, finalizzato ad offrire ai lavoratori delle cooperative agricole prestazioni assistenziali e sanitarie è alimentato dal versamento obbligatorio pari all’1,50% sulla retribuzione lorda per ogni giornata-lavoro denunciata e/o accertata dall’INPS a partire dai versamenti relativi al 1° trimestre 2013, tenendo a riferimento il codice del contratto che è 012.

Quest’aliquota è consequenziale a quanto stabilito con il rinnovo del Contratto Provinciale di lavoro per i lavoratori delle cooperative agricole e loro consorzi della provincia di Catania, stipulato il 18 Maggio 2012 e valido sino al 30/06/2015. Infatti, all’art.17, trattando del “Fondo integrazione malattia – infortunio e fondo per l’assistenza contrattuale” così riporta: 

Per il loro funzionamento è stabilita, a decorrere dall’1/1/2012 al 31/12/2012, una contribuzione dell’1,20 sulla restribuzione lorda per ogni giornata di lavoro denunciata e/o accertata dall’INPS.

A decorrere dall’01/01/2013 la contribuzione passa dall’1,20% al 1,50%.

Tale contributo è destinato ad alimentare il fondo malattia-infortunio e quello dell’assistenza contrattuale in misura del 50% per ciascun fondo. Esso è dovuto da tutte le cooperative del settore agricolo, e/o loro consorzi, della provincia di Catania e dalle stesse interamente anticipato per l’intero importo, con diritto di rivalsa nei confronti dei propri dipendenti nella misura del 50% di quanto versato”.

Tale percentuale, il cui 50% è a carico dei lavoratori, ma anticipato dall’impresa, è riferita alle quote FIMI (Fondo Integrazione Malattie ed Infortuni) e CAC (contributo assistenza contrattuale). Essa dovrà essere versata ogni trimestre tramite il DMAG nel modo seguente:

    1. aggiungere l’importo della percentuale calcolata all’importo da versare con il DMAG;
    2. indicare nel campo tipo ditta 1 del modello DMAG uno dei seguenti codici che identificano l’azienda, compresa la tipologia aziendale: 01 – 02 – 03 – 07 – 09 – 13 – 15 – 16 – 17 – 18 – 45 – 46;
    3. indicare nel campo tipo ditta 2 del modello DMAG il codice 21, riferito al pagamento delle voci FIMI e CAC, contrattualmente previste;
    4. specificare nel DMAG anche il codice che identifica il CCNL applicato (in questo caso quello per i dipendenti dalle cooperative agricole): 012.

In alternativa i versamenti relativi alla contribuzione possono essere effettuati utilizzando le coordinate bancarie di seguito riportate:

IBAN – IT 03 P 07601 16900 000009665267 presso Poste Italiane, intestato a “C.I.L.C.A. Cassa integrazione Lavoratori Cooperative Agricole”.

Si evidenzia che le cooperative agricole, operanti nel territorio della provincia di Catania, devono obbligatoriamente, ai sensi della normativa in materia di contrattazione di lavoro, applicare questo contratto territoriale e quindi invitiamo quelle cooperative che ancora non abbiamo proceduto con la sua adozione a farlo al più presto. E ciò anche al fine di evitare inutili e dannose contestazioni da parte degli Enti di controllo (INPS, Ispettorato del Lavoro).

Categorie: Articoli